+41 79 252 94 53 info@ilviandante.net

Rota Vicentina, Portogallo

Si respira l'Oceano...sensazione unica

Il sentiero dei Pescatori
22 febbraio - 29 febbraio 2020

15 posti disponibili

Grandioso! Questo è l'aggettivo che più si addice a questo stupendo cammino. Si marcia verso sud, sulle scogliere che si gettano nell'Atlantico, a sinistra dune di sabbia, vegetazione bassa e boschi, a destra l'infinito Oceano e le sue onde potenti, che si schiantano contro le rocce in un tuono continuo: potenza della natura, energia vitale e spinta impetuosa. Compagne di viaggio saranno anche le cicogne, con i loro nidi appollaiati sulle falesie: ne vedremo parecchie... Un percorso solitario, lontano dal traffico, che ci regalerà viste incredibili e una sensazione di forza ancestrale. Approfitteremo dell'ottima cucina locale: la regione dell'Alentejo offre piatti squisiti, semplici ma gustosi. E un'ospitalità ancora rara, genuina. Si termina a Cabo San Vicente, lembo estremo occidentale dell'Algarve, dove finisce la terra d'Europa e inizia l'immenso Oceano verso le Americhe.

22 febbraio: arrivo a Lisbona – Porto Covo

Ritrovo a Malpensa, volo per Lisbona presto il mattino. Dall’aeroporto trasferimento in bus o metro in città, dove avremo un po’ di tempo per visitare assieme il centro storico. Pranzo libero, poi nel primo pomeriggio raggiungiamo la stazione bus di Sete Rios, da dove un autobus di linea ci porta nella graziosa cittadina di Porto Covo, punto di inizio del nostro cammino. Sistemazione in ostello (camere miste con bagno condiviso), cena in taverna e pernottamento.

23 febbraio: Porto Covo – Vila Nova de Milfontes

Colazione. Inizia la nostra avventura sulla Rota Vicentina. Lasciamo Porto Covo e ci direzioniamo verso sud. Si cammina prevalentemente su sentieri di sabbia, accanto spiagge ampissime e sopra le prime scogliere. L’Oceano sarà da oggi nostro compagno fisso, le sue onde immense e potenti saranno il sottofondo costante che darà la carica ai nostri passi. Arrivo a Vilanova de Milfontes nel pomeriggio, sistemazione in bungalow, cena e pernottamento.

Distanza 19 km circa, dislivelli salita/discesa +240 -240m

24 febbraio: Vila Nova de Milfontes – Almograve

Colazione. Si riparte ancora per il nostro sentiero dei Pescatori, oggi la tappa non è troppo lunga e passa prima verso l’interno attraverso praterie e pascoli, poi raggiungiamo le scogliere e ci godiamo ancora i paesaggi maestosi della costa. Arrivo ad Almograve, minuscolo e tranquillo paesino di fronte ad una spiaggia bellissima. Sistemazione in una guesthouse, cena e pernottamento.

Distanza 17 km circa, dislivelli salita/discesa +264 -264m

25 febbraio: Almograve – Zambujeira do Mar

Colazione. Tappa piuttosto lunga, ma di incredibile bellezza. Tra brughiere, boschi di pini marittimi, saliscendi e alte scogliere arriviamo a Zambujeira do Mar, una località davvero graziosa con le case tipiche bianche e le viuzze strette dei vicoli. La spiaggia di Zambujeira è davvero spettacolare, ce la godremo all’arrivo davanti ad una bella birra! Sistemazione in ostello con camere e bagni condivisi. Cena e pernottamento

Distanza: 21 km circa, dislivelli salita/discesa +292 – 285m

26 febbraio: Zambujeira do Mar – Odeceixe

Colazione. Ultima tappa del nostro Sentiero dei Pescatori. Lasciata Zambujeira il cammino si sviluppa su rocce e scogliere modellate dalle forze della natura, in forme diverse e spettacolari. Negli ultimi kilometri, lasciamo l’Oceano e seguiamo il corso del fiume Seixe verso l’entroterra fino a raggiungere Odeceixe, una ridente cittadina nascosta tra boschi e colline a 3km dal mare. Sistemazione in case di vacanza, cena e pernottamento.

Distanza: 18 km circa, dislivelli salita/discesa +377 – 381m

27 febbraio: Odeceixe – Lagos – Sagres

Colazione. In mattinata prendiamo il bus che ci porta a Lagos, città turistica dell’Algarve. Rimaniamo un’oretta per gironzolare nelle sue belle vie e ammirare le spiagge famose, poi poco dopo mezzogiorno prendiamo il bus che ci porta a Sagres, altro luogo turistico ma più piccolo e raccolto, patria dei surfisti. Pranzo libero nella bella località di mare, sistemazione nella nostra guesthouse. Relax e qualche passeggiata sulla spiaggia. Cena e pernottamento.

28 febbraio: Sagres – Cabo S. Vicente – Lisbona

Colazione. Partiamo per l’ultima tappa a piedi in terra portoghese: andremo a raggiungere il Cabo San Vicente, siamo in uno dei punti più a occidente dell’Europa. Di fronte abbiamo l’Oceano, ammiriamo le ultime scogliere a strapiombo e salutiamo il mare per l’ultima volta, prima di rientrare a Sagres e prendere il nostro bus per Lisbona nel primo pomeriggio. Arrivo in serata e sistemazione in ostello, camere e bagni condivisi. Cena in ristorante, pernottamento.

Distanza: 12 km circa, dislivelli +150 -150m

29 febbraio:  Lisbona – Malpensa

Colazione. Mattina libera per fare qualche visita in città e comprare qualche prodotto locale. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio ci trasferiamo in aeroporto, dove il nostro volo di rientro ci porta a Malpensa con arrivo in serata. Fine tour.

Guida del trekking: Marco Carletto

N.B. Le escursioni possono essere modificate causa maltempo o imprevisti

Quota trekking per persona:
Franchi Svizzeri:
CHF 1050 (base 6-9 partecipanti)
CHF 990 (base 10 – 15 partecipanti)

Euro:
EUR 950 (base 6-9 partecipanti)
EUR 900 (base 10 – 15 partecipanti)

Quota volo da Milano:
da 190 CHF/EUR in su, a dipendenza di quanto prima si prenota

Supplementi/Extra (opzionali):
camera singola CHF 150
assicurazione annullamento e assistenza viaggio: CHF 65

Incluso nel prezzo:

  • trasporti locali (traghetti,  bus pubblici)
  • escursioni accompagnate come da programma
  • 7 colazioni, 7 cene

Non incluso:

  • volo da Milano Malpensa (quotato a parte o acquistato individualmente da partecipante)
  • pranzi al sacco durante le escursioni, pranzi liberi
  • eventuali biglietti di ingresso a musei, manifestazioni o attrazioni locali
  • assicurazione viaggio (possibilità di stipulare polizza)
  • tutto quanto non specificato come incluso nel programma

Grado di difficoltà:
Intermedio. Necessaria una condizione fisica buona, qualche uscita di allenamento prima della partenza è necessario.
Si cammina in media 5-7h al giorno, percorrendo dagli 12 ai 22km. Dislivelli non eccessivi, tuttavia il terreno sabbioso, soprattutto nelle prime due tappe, rende il cammino un po’ faticoso.

Numero partecipanti gruppo:
Max. 15

Sentieristica:
Si cammina su sentieri marcati, prevalentemente su sabbia/sterrato, con talvolta brevi tratti di asfalto.

Equipaggiamento:
Scarponcini da trekking con suola profilata, meglio se alti alla caviglia. Zaino 50-60l con tutto il necessario (riceverete lista dettagliata su cosa portare), abbigliamento idoneo con calzoni da escursionismo (NO JEANS!) e maglie tecniche, devono potersi asciugare rapidamente.

Clima:
Ideale per escursionismo con giornate tiepide, temperature massime attorno ai +17C°-19C°. Serate fresche, con possibilità di vento. Da portare qualche capo caldo (pile o maglioncino maniche lunghe, giacca a vento leggera, berretto leggero). Possibili acquazzoni non esclusi.

Galleria immagini

Video