+41 79 252 94 53 info@ilviandante.net

Sicilia, isole Egadi

Tour delle isole Egadi
26 ottobre - 3 novembre 2019

9 posti disponibili

Le isole Egadi galleggiano incontaminate nel cuore del Mediterraneo e camminare lungo i loro sentieri è il modo migliore per poterle conoscere. La pianeggiante Favignana con le sue mille calette nascoste e un mare turchese e brillante, la riservata Levanzo dove la natura selvaggia sta tornando lentamente a prendere il sopravvento e infine la fiera Marettimo, la montagna in mezzo al mare con il suo verde prorompente che la rendono un lussureggiante giardino botanico dai panorami meravigliosi. Una vera e propria full immersion in questo magico arcipelago che vi lascerà esterrefatti!

26 ottobre: arrivo a Palermo – Trapani – Favignana

Ritrovo a Malpensa, volo per Palermo. Dall’aeroporto trasferimento in
bus a Trapani. Visiteremo il centro storico della città e ci muoveremo
poi verso il porto dove prenderemo il traghetto in direzione di
Favignana, la nostra prima isola. Lasciato il bagaglio nella struttura
che ci ospiterà, faremo una piccola escursione sulla cima del Monte
Caterina dove si erge il castello di origine normanna e potremo ammirare
il panorama su entrambi i versanti dell’isola, un piccolo antipasto
delle vedute che ci aspetteranno nei prossimi giorni. Cena e
pernottamento.

27 ottobre: giro dell’isola (Favignana Ovest)

Dopo la colazione lasciamo il centro abitato e ci direzioniamo verso
la parte ovest dell’isola. Passeremo per la Grotta d’Oriente, un’area
archeologica di grande interesse per il ritrovamento di scheletri umani
attribuiti all’homo erectus, e da lì, circondati da una folta
vegetazione, raggiungeremo Cala Trapanese. Piegheremo poi verso Punta
Sottile, luogo adatto per godere del suggestivo paesaggio che dà verso
l’isola di Marettimo. Da lì torneremo verso il paese lungo una pista
ciclabile che ci porterà ad ammirare anche l’isolotto del Preveto. Cena e
pernottamento.

Distanza 15 km circa, dislivelli +170 -170

28 ottobre: giro dell’isola (Favignana Est)

Colazione. Oggi percorreremo invece il periplo completo della parte
orientale dell’isola. Visitaremo un piccolo sito archeologico denominato
Bagno delle Donne, per poi raggiungere attraverso un sentiero
attrezzato la Cala Rossa e da lì verso il faro di Punta Marsala e la
bellissima Cala Azzurra dove godremo di indimenticabili panorami e dove
verremo inebriati con il profumo della flora presente, tra agavi,
capperi ed euforbie. Torneremo infine di nuovo verso il paese attraverso
una comoda strada panoramica che ci consentirà ancora una volta di
apprezzare deliziose calette, grandi cave di tufo modellate dal vento e
dalle pioggie e l’immancabile compagnia del mare. Cena e pernottamento.

Distanza 13 km circa, dislivelli +130 -170

29 ottobre: Levanzo, tour della parte ovest

Colazione. Trasferimento via traghetto sulla vicina isola di Levanzo.
Dopo una piccola esplorazione all’interno del nucleo abitato, ci
muoviamo verso ovest, dapprima verso il faraglione, saliremo poi verso
la parte più alta dell’isola, incroceremo il sentiero che scende verso
la grotta del Genovese, dove è possibile visitare al suo interno alcune
pitture rupestri. Risaliti, piegheremo nuovamente verso il mare e
attraverso uno splendido passaggio roccioso raggiungeremo la
meravigliosa Cala Tramontana caratterizzata dalla presenza dei gabbiani.
Avremo poi la possibilità di toccare la punta nord dell’isola verso il
vecchio faro, o di tornare lungo la pista principale che taglia l’isola
in due, verso il porto dove riprenderemo il traghetto verso la nostra
struttura a Favignana. Cena e pernottamento.

Distanza: 15 km circa, dislivelli +500 -500

30 ottobre: Levanzo, tour della parte est ed escursione in barca (meteo permettendo)

Colazione. Trasferimento in traghetto per il nostro secondo giorno
sull’isola di Levanzo. Oggi faremo una visita alle Case Florio, una
grande masseria ormai dismessa, a servizio di un vigneto di cui non c’è
più traccia, e in seguito lungo un sentiero forestale nella pineta
raggiungeremo la Torre Saracena, un’antica struttura di avvistamento.
Scenderemo poi di nuovo verso il mare a Cala Minnola e poi torneremo al
porticciolo, dove ci aspetterà una barca che ci permetterà di vedere
l’isola direttamente dal mare lungo un giro completo, entrando nella
riserva marina e costeggiando le varie calette. Trasferimento in
aliscafo sull’isola di Marettimo e sistemazione in struttura. Cena e
pernottamento.

Distanza: 7 km circa, dislivelli +180 -180
La gita in barca verrà effettuata solo con meteo favorevole.

31 ottobre: Marettimo, tour parte ovest

Colazione. Dal paese iniziamo oggi l’esplorazione della nostra ultima
isola dell’arcipelago. Dalla parte più alta del borgo abitato parte una
strada lastricata che ci porta prima alle Case Romane dove dall’alto si
ammira tutto l’intero golfo. Da quel punto si prende il sentiero che
sale verso il Monte Falcone, che con i suoi 686 metri è la cima più alta
dell’isola. Il luogo è affascinante e attraversa boschi di cisto
fucsia, arbusti di erica e rosmarino e boschi di leccio. Il ritorno sarà
per lo stesso sentiero dell’andata, e se nel pomeriggio il tempo ce lo
permetterà, piegheremo poi verso lo spettacolare promontorio di Punta
Troia. Cena e pernottamento.

Distanza: 15 km circa, dislivelli +690 -690

1 novembre: Marettimo, tour parte est

Colazione. Oggi ci dedicheremo a esplorare la parte est dell’isola.
Lasceremo il paese per dirigerci per mezzo di un sentiero costiero
panoramico verso Punta Bassana, la lingua di terra più a sud di
Marettimo dove qui soltanto è presente l’endemismo più importante delle
Egadi, la brassica macrocarpa. Un altro sentiero colmo di agavi e cardi
gialli ci condurrà invece fino a Punta Libeccio dove si potrà ammirare
dall’alto la spiaggia di Cala Nera. Il ritorno invece si camminerà nella
parte interna dove alcuni punti panoramici eccezionali ci permetteranno
di osservare qualche esemplare di rapace librarsi in quota. Cena e
pernottamento.

Distanza: 17 km circa, dislivelli +100 -100

2 novembre: Trapani- Erice- Palermo

Colazione. Trasferimento in ferry da Marettimo al porto di Trapani.
Giunti in città prenderemo un bus urbano verso la stazione della funivia
che ci porterà alle porte del borgo medievale di Erice. Visiteremo
liberamente il centro storico e le bellezze architettoniche del luogo,
avremo la possibilità di provare la famosa pasticceria tradizionale
siciliana e di fare una piccola degustazione in un negozio locale. Nel
pomeriggio ritorno a Trapani dove il viaggio in funivia ci permetterà
un’ultima volta di ammirare il panorama del golfo di Trapani e
dell’arcipelago delle Isole Egadi che ci lasceranno sicuramente ricordi
indelebili. Dal porto di Trapani prederemo il bus che ci porterà a
Palermo, dove ci sistemiamo nel nostro alloggio. Cena e pernottamento.

3 novembre:  Palermo – Malpensa

Colazione. Oggi giornata libera, in base agli interessi personali
possiamo passeggiare assieme al centro storico di Palermo, oppure
decidere di andare a piedi a Monreale per la visita dello splendido
Duomo. Pranzo libero, nel pomeriggio ritrovo per recarci all’aeroporto
di Palermo, volo per Malpensa. Fine tour.

Acccompagnatore del trekking: Alessandro Oprandi

N.B. Le escursioni possono essere modificate causa maltempo o imprevisti.

Quota trekking per persona:
CHF 1190 (base 6-8 partecipanti)
CHF 1130 (base 9-12 partecipanti)
CHF 1050 (base 13-15 partecipanti)

Quotazione in Euro su richiesta

Quota volo da Milano:
da 150 CHF in su, a dipendenza di quanto prima si prenota

Supplementi/Extra (opzionali):
camera singola CHF 150
assicurazione annullamento e assistenza viaggio: CHF 65

Incluso nel prezzo:

  • trasporti locali (traghetti,  bus pubblici)
  • escursioni accompagnate come da programma
  • 8 colazioni, 8 cene
  • degustazione a Erice

Non incluso:

  • volo da Milano Malpensa (quotato a parte o acquistato individualmente da partecipante)
  • pranzi al sacco durante le escursioni
  • eventuali biglietti di ingresso a musei, manifestazioni o attrazioni locali
  • assicurazione viaggio (possibilità di stipulare polizza)
  • tutto quanto non specificato come incluso nel programma

Grado di difficoltà:
Intermedio. Necessaria una condizione fisica buona, qualche uscita di allenamento prima della partenza è necessario.
Si cammina in media 4-6h al giorno, percorrendo dagli 10 ai 16km.
Dislivelli non eccessivi, tuttavia in un paio di escursioni ci sono
ripide salite da affrontare, per cui una buona gamba è necessaria.

Numero partecipanti gruppo:
Max. 15

Sentieristica:
Si cammina su sentieri marcati, prevalentemente su sterrato, con talvolta brevi tratti di asfalto.

Equipaggiamento:
Scarponcini
da trekking con suola profilata, meglio se alti alla caviglia. Piccolo
zaino di giornata da 15-25l, abbigliamento idoneo con calzoni da
escursionismo (NO JEANS!) e magliette tecniche, devono potersi asciugare
rapidamente.
Da portare nello zaino: cappellino, crema solare,
occhiali, pranzo al sacco, borracce o camel-bag (almeno 1,5lt), telo
mare, costume, maglietta di ricambio, k-way o giacca anti-pioggia/vento
leggera.

Clima:
Ideale
per escursionismo con giornate relativamente calde, temperature massime
attorno ai +20C°-22C°. Serate fresche, con possibilità di vento. Da
portare qualche capo caldo (pile o maglioncino maniche lunghe, giacca a
vento leggera, berretto leggero). Possibili acquazzoni non esclusi.